Questo pomeriggio, lunedì 19 giugno, alle ore 18 nella Sala Scarlatti del Conservatorio di Napoli, si è svolto, per la rassegna dei “Venerdì musicali” 2017,  il Concerto dedicato a Flora Gallo interpretato da Liliana Bernardi al violino e da Paola Volpe al pianoforte. Flora Gallo è stata docente storica del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, impegnata tenacemente nella formazione musicale e nella crescita degli allievi che ha accompagnato nel mondo della musica.

Il programma è stato interamente dedicato alle donne nella storia della musica, ha offerto composizioni di Wolfgang Amadeus Mozart (Sonata in si bemolle KV 454 n. 40, dedicata alla violinista Regina Strinasacchi), Fanny Mendelsshon (Adagio in mi maggiore per violino e pianoforte), Teresa Procaccini (Fantasia), Clara Wieck Schumann (Romanze), Marie Juliette Boulanger (Notturno), Charles-August de Bériot (Fantasia da balletto). Molto ben sviluppate tutte le esecuzioni, molto impegnativa la Fantasia da balletto di grande impatto. La mano sicura della Volpe è stata perfettamente in sintonia con il violino della Bernardi ed entrambe ci hanno donato delle forti emozioni che solo la buona musica può trasferire.

Due bellissimi bis hanno concluso le bellissima serata musicale piena di emozioni, lo scherzo di Brahms ed un brano dedicato al padre della pianista da un docente del Conservatorio sull’aria della Ave Maria. Tantissimi applausi, per un Concerto che ha celebrato al meglio il ricordo di Flora Gallo.

_______________________________________________

LILIANA BERNARDI ha conseguito il Diploma di violino al Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma con il M° Redditi, vincendo la borsa di studio per proseguire il Diploma di alto perfezionamento presso l’Accademia di Santa Cecilia con Bice Antonioni e F. Ayo, conseguendo anche il Diploma di Musica da camera presso l’Accademia Chigiana con Zanettovitch. Ha seguito Masterclass con Zhislin, Kaplan, Accardo. Svolge intensa attività solistica e orchestrale in Italia, Europa e Medio Oriente. Ha collaborato con grandi solisti tra cui: Rostropovic, U. Ughi, Vngerov, Mullova ed è stata diretta da direttori quali Muti, Chung. Ha collaborato con grandi teatri come spalla dei primi violini e con- certino presso la Filarmonica del Teatro alla Scala,, Regio di Parma, New Jersey Philarmonica Orchestra. È docente presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia e Vice Presidente dell’ AGIMUS sezione Roma dei castelli romani.

PAOLA VOLPE. Dopo aver debuttato a soli 12 anni al Teatro ‘La Fenice ‘di Venezia sotto la direzione di Piero Bellugi ha proseguito i suoi studi al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli sotto la guida di Tita Parisi e Sergio Fiorentino. Vincitrice di numerosi premi fra cui quello della Radio Televisione Italiana si è presto affermata nei principali teatri italiani e importanti istituzioni estere in Europa, Asia e Sud America. Ha collaborato con vari direttori d’orchestra tra cui C. Zecchi, F. Caracciolo, P. Sbarcea, K. Kaufmann, H. Andrescu e altri. Nel 2007 ha ricevuto il Premio Sebetia Ter, targa d’argento del Presidente della Repubblica Italiana. Invitata spesso come membro di giuria di concorsi Internazionali tra i quali: Horowitz Competition, Krainev Competition, Concours de Valence. È direttore artistico del Concorso Internazionale ‘Le Muse’ e della sede di Napoli della Società Umanitaria Fondazione Humaniter ’Massimo delle Campa’. È docente di Pianoforte presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.

20170619_181745_HDR-1[1]

 

Annunci