Ieri sera si è conclusa la rassegna, denominata “Spinacorona”, che ha proposto, in quattro giorni, da giovedì 21 a domenica 24 settembre, più di venti concerti gratuiti distribuiti prevalentemente in alcuni luoghi poco conosciuti del centro storico che hanno visto la partecipazione di grandi artisti  tra questi il M° Brno Canino, i M°i David e Diego Romano, il M°Karl Leister, il M° Manara e tanti altri.

Il link alla rassegna per tutti i dettagli è il seguente: http://www.spinacorona.it/it/

Veniamo ai concerti di ieri:

Alle ore ore 18.00 – presso il Palazzo Caracciolo (via Carbonara, 112)

concerto del trio formato da Paolo Pollastri (oboe), Franco Bossone (fagotto), Fabrizio Soprano (pianoforte)

Programma

F. Poulenc: Trio

 A. Previn: Trio Jazz

Piacevole passeggiata nella musica contemporanea di grande bellezza e varietà. Ottimi esecutori, una location molto indovinata.


Alle ore 19.15 – chiesa di San Giovanni a Carbonara (via Carbonara, 4)

concerto del quintetto formato da Karl Leister (clarinetto), David Romano e Marlène Prodigo (violini), Raffaele Mallozzi (viola) e Diego Romano (violoncello)

 Programma

W. A. Mozart: Quintetto in la maggiore per clarinetto, K. 58.

Grande musica, grandi interpreti per una esecuzione da ricordare, bravissimi tutti. Passaggi di grande virtuosismo e tanta tanta dedizione al testo e all’autore. Pubblico delle grandi occasioni, applausi meritatissimi, un chiaro successo.


Alle ore 20.15 – Succorpo della Basilica dell’Annunziata Maggiore (via Annunziata, 24)

concerto del trio Johannes formato da Francesco Manara (violino), Massimo Polidori (violoncello), Claudio Voghera (pianoforte).

In un luogo unico un atmosfera magica, un ottimo trio, per una esecuzione davvero ben sviluppata del grande Ravel.

Programma

M. Ravel: Trio in la minore


Infine come Concerto conclusivo alle ore 21.45 – Museo Diocesano (Largo Donnaregina)

concerto del quintetto formato da Michele Campanella (pianoforte), Francesco Manara (violino), Simonide Braconi (viola), Massimo Polidori (violoncello), Francesco Siragusa (contrabbasso)

Programma

F. Schubert: Quintetto per pianoforte in la maggiore, op. 114, D. 667 “La trota”

Il M° Campanella dimostra una capacità ed una classe davvero unica, espressa in questo caso insieme ai migliori musicisti che può vantare il nostro paese per questo tipo di esecuzione e formazione. Il Concerto “perfetto” lo abbiamo ascoltato ieri e credo rimarrà nei nostri ricordi.

Una piacevole e indovinata Rassegna speriamo in una seconda edizione, complimenti al M° Michele Campanella e all’Organizzazione tutta.