Oggi Domenica 13 Gennaio alle 12 con i maestri e gli allievi del Conservatorio San Pietro a Majella la bellissima e ben eseguita Petite Messe Solennelle di Gioachino Rossini. 

Lo straordinario successo della rassegna “È aperto a tutti quanti. Musica a Pranzo”, in collaborazione con i conservatori della Campania, prosegue con otto appuntamenti domenicali a cura del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli. Giovani allievi si esibiscono nella magnifica cornice del salone di Palazzo
Zevallos Stigliano, in un emozionante repertorio che propone musiche dei più celebri compositori della tradizione italiana e internazionale dal XVIII al XX secolo. Un’importante occasione per valorizzare i numerosi talenti, musicisti e cantanti, che si formano
nelle fertili “fucine” dei Conservatori del nostro territorio.

Domenica 13 gennaio, ore 12.00 

Antonio Berardo direttore
Salvatore Biancardi, Francesco Pareti pianoforte
Angelo Trancone harmonium
Sabrina D’Amato soprano
Sabrina Vitolo contralto
Li Xiulong tenore
Pasquale Petrillo basso
Coro del Conservatorio “San Pietro a Majella”

Gioachino Rossini

Petite Messe Solennelle

per Soli, Coro, due Pianoforti e Harmonium.

Una esecuzione di grande qualità, ottime le voci, perfetti i contributi pianistici dei Maestri Salvatore Biancardi, Francesco Pareti, coro di grande levatura e un  bravissimo Angelo Trancone all’harmonium. La Petite Messe di Rossini è davvero una magnifica composizione poco frequentata nei nostri teatri ma grazie all’anno Rossiniano appena trascorso è stata ripresa e riproposta finalmente in più occasioni. Sarebbe stato molto bello vederla rappresentata anche al Teatro di San Carlo che tanto amore ricevette da Rossini in vita e tante opere di grande qualità con il sodalizio nato con il grande Domenico Barbaja, ma chissà in un futuro forse ci sarà posto nella programmazione per questo capolavoro.

Comunque una grande mattinata di ottima musica tantissimi spettatori. Un successo chiaro e netto lunghissimi applausi meritatissimi per tutti gli esecutori. Complimenti all’organizzazione del Conservatorio e a quella della struttura ospitante di Palazzo Zevallos, gestito in maniera esemplare dai suoi dirigenti e dai suoi addetti sempre molto gentili e preparati, si segnalano anche due bellissime mostre in corso ed una collezione permanente di grande pregio artistico.

 

 

Annunci